Patti LaBelle (e le voci mostruose)
febbraio 11, 2009

Patti LaBelle, monumento della musica R&B e soul, con un’ospitata a sorpresa manda in brodo di giuggiole Wayne Brady, conduttore di un talk show ma anche attore e cantante (e un signor cantante!). Brady resta letteralmente interdetto dall’apparizione di una leggenda della musica (sia pure vestita con un’incredibile coperta azzurra sbrindellata), che gli canta una versione personalizzata di “Love, need and want you”.

Patti LaBelle è stata considerata per anni l’alter ego di Aretha Franklin, con la sua propensione ad acuti pazzeschi, anche se poi ha preso una sua strada definita. Ravanando su Youtuebe, poi si scoprono (almeno io le scopro perché non le conoscevo) altre voci mostruose e non c’è niente fa fare, in genere i musicisti neri hanno una marcia in più.

C’è questa specie di James Brown in gonnella, Fantasia, che reinterpreta da par suo un cavallo di battaglia di Labelle “Lady Marmalade”

Oppure Jennifer Hudson, un’altra con una voce da paura in “Over The Rainbow”…

O ancora LeToya, in “When You Talk About Love”

e chissà quante altre ce ne sono in giro con queste voci mostruose… 🙂

Annunci